Enrico Buttignon

Sono nato ai piedi delle Dolomiti, nella terra di Dino Buzzati e del Parco Nazionale, ho vissuto i primi due anni in Comelico, ai confini tra Austria e Friuli.

Il mio primo “intorno” ha dato un imprinting forte nel costruire il mio carattere, i miei desiderata, l’orizzonte verso cui camminare.
Ho iniziato ad andar per boschi e per sentieri poco dopo aver mosso i primi passi grazie a genitori appassionati che hanno prima indirizzato e poi nutrito questa tensione.
Non ho più smesso di salire e scendere, tratturi ed alte vie, vette e vie costiere, a piedi e d’inverno con gli sci o con le ciaspole. Da ragazzo ho camminato tante volte con gli amici scout, per poi piu tardi percorrere chilometri in ambienti nudi e solitari con i compagni Goumier.
L’esperienza Goum ha segnato in maniera indelebile l’evolversi del mio concetto di cammino. Negli anni i miei passi si sono trasformati in un andare pieno, presente, consapevole.
La tensione sportiva che mi ha condotto sulle principali vette dolomitiche è stata rimodellata dai miei percorsi di vita.
Bioenergetica, elementi di kinesiologia e meditazione, letture importanti oserei dire decisive (una su tutti il Diario di Etty Hillesum) hanno arricchito i miei giorni; incontri con nuove persone mi hanno plasmato.
Sempre e comunque in cammino, appassionato esploratore di luoghi nonché di situazioni e persone, amante di Creta, Sardegna, Basilicata, Balcani, delle mie Dolomiti ovviamente e da qualche tempo affascinato dalla cultura delle alte terre cimbre di Lessinia.
In questa splendida età matura, dopo anni di profondo impegno nel mondo del commercio equo, ho deciso di camminare la mia Vita, poiché credo che il cammino ti entri dentro visceralmente e ti ripulisca completamente.

È tempo di mettere a disposizione la mia esperienza e la mia passione, è tempo di valorizzare i propri talenti.